La ricerca: più bravi a scuola e più competenti a livello sociale se il metodo è Montessori

La ricerca: più bravi a scuola e più competenti a livello sociale se il metodo è Montessori

I bambini che frequentano scuole dell'infanzia di metodo Montessori ottengono risultati migliori alle elementari, a prescindere dall'estrazione sociale della loro famiglia. Non solo hanno un più alto profitto scolastico, ma provano un maggior piacere nell'apprendimento e hanno migliori capacità sociali

Lo ha dimostrato uno studio longitudinale pubblicato su Frontiers in Psychology da un gruppo di ricercatori della University of Virginia. La ricerca ha coinvolto 141 bambini, 70 iscritti a una scuola d'infanzia montessoriana e 71 in altre scuole materne, seguendoli nel loro percorso scolastico fino alle scuole elementari. Un criterio importante alla base dello studio è stato la scelta di una scuola montessoriana alla quale gli alunni vengono ammessi tramite un'estrazione a sorte, sistema che ha permesso di superare una lacuna nell'attendibilità degli studi precedenti sul metodo Montessori: l'influenza culturale delle famiglie.

Mettere semplicemente a confronto i risultati scolastici degli alunni montessoriani con quelli degli altri significherebbe ignorare che le famiglie che scelgono per i loro figli quel tipo di scuole sono in genere più informate e più selettive rispetto alle altre. Così facendo, il successo scolastico dei figli potrebbe derivare più dall'avere una famiglia che può e sa seguire il figlio, che da oggettive qualità del metodo. Nel caso della ricerca della University of Virginia, invece, tutte le 141 famiglie avrebbero voluto un'istruzione "Montessori" per i loro figli e quindi non sussisteva già un divario socio-culturale iniziale.

"Abbiamo trovato che alla scuola elementare ottengono risultati migliori rispetto agli altri. Non solo: gli alunni Montessori provenienti da famiglie di basso reddito ottengono gli stessi voti dei bambini di famiglie più agiate" ha spiegato Angeline Lillard, docente di psicologia e direttrice dell'Early Development Lab dell'University of Virginia.

Per spiegare questo risultato, Lillard fa riferimento alla visione pedagogica che contraddistingue il metodo Montessori, e che è anche alla base della mission e della didattica di Assisi International School: lo sviluppo della motivazione intrinseca del bambino ad apprendere. Il bambino che si impegna perché "vuole saper fare", ha un atteggiamento più aperto ed esplorativo rispetto al bambino e non si impegna principalmente per prendere un bel voto. E' con la spinta della propria motivazione che può sviluppare una maggiore autonomia e capacità di affrontare le sfide.

La motivazione e la passione spiegano anche perchè i bambini coinvolti da questo studio non hanno dovuto affrontare particolari sacrifici per ottenere migliori risultati. Al contrario "questi bambini sono più a loro agio in classe - ha sottolineato Lillard -  e sembrano dotati di più pronunciate capacità sociali. Inoltre hanno mostrato una maggiore persistenza nei compiti più impegnativi, qualità che è un fattore predittivo per il successo nella vita". 

 

Articolo tratto da "Più bravi alle elementari se il metodo scolastico è Montessori", pubblicato su Repubblica.it


le novità

Inauguriamo la "Sezione Primavera": il primo passo del tuo bimbo nel mondo della scuola.

Inauguriamo la "Sezione Primavera": il primo passo del tuo bimbo nel mondo della scuola.

Assisi International School, Scuola dell’infanzia e scuola primaria di...

vedi tutte le novità


>