Primavera

L’ingresso del bambino nel mondo della scuola è un momento importante e delicato, che deve essere curato con la massima attenzione. Per questo abbiamo una Sezione primavera, la classe propedeutica alla scuola dell'infanzia, che accoglie con 2 maestre un massimo di 16 bambini tra i 24 e i 36 mesi. 

Il suo principale obiettivo è creare un ponte tra l'ambiente familiare e quello scolastico, favorendo il processo di inserimento del bambino. “Aiutami a fare da solo” è il principio montessoriano a cui si ispira la nostra azione educativa. Le maestre sono le guide amorevoli che orientano nel pieno rispetto dei tempi e potenzialità.   

L’attenzione alle attività, al gioco e alle opportunità che offrono gli spazi della classe è fondamentale per iniziare un’avventura scolastica insieme con le giuste premesse, cioè aiutando il bambino a:

  • Prendere coscienza della sua identità, acquisire sicurezza ed apprendere le prime regole del vivere sociale
  • Creare relazioni positive con gli altri e con l’ambiente
  • Acquisire consapevolezza dei suoi bisogni ed emozioni per iniziare a gestirli e ad esprimerli in modo adeguato

La nostra offerta

  • Servizi

    MENSA BIOLOGICA KM 0

    Mensa

    La mensa di AIS è un vero e proprio progetto scolastico con diversi obiettivi educativi a seconda della fascia d'età. La cura dell'ambiente e della qualità delle pietanze servite è certamente parte di questo progetto; per questo la scuola ha svolto una accurata indagine sulle realtà locali affinché il pasto servito sia composto da materie prime prevalentemente biologiche o proveniente da filiere a km 0. Il menù proposto, e autorizzato dalle autorità locali, viene costantemente rivisto per apportare tutte le migliorie possibili cosi che il momento del pranzo sia per gli alunni un'esperienza del tutto positiva.

    SABATO LIBERO

    Sabato libero

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna.


    Orari

    Dalle 8:30 alle 16:00, da lunedì a venerdì. Uscita anticipata e possibilità di orario part-time.


    Giornata tipo

    8.00 - 9.00:

    arrivo e accoglienza nell'aula della sezione con esplorazione libera verso gli strumenti montessoriani o giochi simbolici

    9.00 - 9.15:

    canzoncina del buongiorno cantata nel gruppo intero per salutarci e ritrovarci

    9.15 - 9.30:

    merenda

    9.30:

    *divisone in due sottogruppi che avranno una sola maestra come referente principale

    9.30 - 10.15:

    una maestra guiderà i bambini in un'attività prescelta nella sezione e l'altra in un'attività nello spazio della corporeità

    10.15 - 11.00:

    le maestre si scambieranno luoghi e attività restando con lo stesso gruppo

    11.00 - 11.30:

    inglese primo gruppo

    11.30:

    prima uscita

    11.30 - 12.00:

    pranzo

    12.15 - 12.45:

    inglese secondo gruppo

    13.00 - 14.00:

    giochi rilassanti con letture

    14.00:

    seconda uscita

    13.15 - 15.15:

    riposo

    15.15 - 15.40:

    merenda

    15.40 - 16.00:

    preparazione all’uscita

    *Durante la settimana le maestre scambiano la loro presenza nei gruppi per mantenere una relazione qualitativa con tutti i bambini

     

  • Attività

    ATTIVITÀ DI FONOLOGIA

    ATTIVITÀ DI FONOLOGIA

    L’attività di Fonologia per la fascia 18/36 mesi viene svolta attraverso la lettura di libri, nomenclature, bit di sviluppo e accrescimento del linguaggio, filastrocche, canzoni, ascolto e ripetizione di suoni e fonemi. Percorsi motori e sensoriali con ripetizione di suoni, versi e fonemi.

    ATTIVITÀ DI INTELLIGENZA NUMERICA

    ATTIVITÀ DI INTELLIGENZA NUMERICA

    Finalità

    La matematica è connessa ai primissimi sistemi di ragionamento fin dall'inizio della vita. La possibilità quindi di contare, raggruppare, comprendere poco o molto, misurare, pesare viene vissuta ogni giorno in maniera del tutto naturale e seguendo la crescita di ogni bambino e i suoi bisogni di accrescere la conoscenza specifica.

    Obiettivi Sviluppare le potenzialità dell’intelligenza numerica.

    • Avvio alle prime esperienze sulla quantità, sui pesi, sulle misure, le classificazioni, le forme geometriche,
    • Avvio ad un primo utilizzo del linguaggio relativo agli indicatori spaziali, temporali e logici.


    Attività Travasi

    • Immagini e oggetti da contare
    • Fiabe specifiche
    • Oggetti di dimensioni, pesi, quantità differenti
    • Contare nel cerchio dei bambini i bambini presenti e chiedere di contarsi tra loro.

    ATTIVITÀ SENSORIALI - ARTISTICHE

    ATTIVITÀ SENSORIALI - ARTISTICHE

    Finalità

    La finalità del progetto sensoriale-artistico è quella di garantire al bambino uno sviluppo dei potenziali neurologici. Le nostre capacità di apprendimento decrescono con l’avanzare dell’età ed è per questo che risulta di fondamentale importanza stimolare e nutrire adeguatamente la mente del bambino soprattutto tra i zero ed i sei anni. In questa età la mente del bambino risulta essere maggiormente plastica ed assorbe tutto ciò che l’ambiente esterno gli offre, ampliando così la sua rete neuronale. La finalità del progetto sensoriale è quella di offrire stimoli di qualità che associati ad un’attenzione focalizzata attivino il cervello del bambino ampliando le sue connessioni sinaptiche. Più sensi vengono stimolati contemporaneamente (es. vista, udito, tatto) e più sinapsi si creano a livello neuronale. Le esperienze che vengono offerte ai bambini accrescono la loro curiosità, prerogativa di una mente aperta e base per divenire un attento esploratore ed osservatore del mondo.

     

     

    ATTIVITÀ DI CORPOREITÀ E DINAMICHE ESPRESSIVE

    ATTIVITÀ DI CORPOREITÀ E DINAMICHE ESPRESSIVE

    Finalità e obiettivi:

    • Sviluppo socio-Affettivo
    • Coordinamento Psico-Motorio
    • Capacità linguistiche
    • Capacità simboliche

    L’attività della mente e il movimento del corpo non sono separabili. Movimento e intelligenza sono interdipendenti: l’autonomia e il controllo motorio sono autonomia e dominio del pensiero. Le azioni del bambino implicano sempre l’intelligenza; richiedono le risposte e le domande del pensiero: Come faccio? Cosa devo fare? Dove devo andare? Come devo fare? Il pensiero promuove la coordinazione di due operazioni mentali interdipendenti fra loro: la cinestesia, ovvero la consapevolezza dei movimenti delle varie parti del corpo la propriocezione o percezione di se stesso, ovvero l’intuizione che il bambino ha, nel momento stesso in cui agisce, della sua collocazione nello spazio e nel presente, in relazione agli oggetti. Si costruisce nella mente lo schema corporeo o la mappa mentale del proprio corpo in parte superiore e in parte inferiore, costruisce un sempre migliore equilibrio corporeo, compie azioni coordinate e quindi intelligenti, perché guidate dalla mente.

    Attività:

    Spingere con i piedi

    • Bicicletta
    • Camminate
    • Passi all’indietro
    • Camminare a gattoni
    • Camminare a gambe incrociate
    • Angeli nella neve
    • Il serpente Strisciare
    • Rotolare
    • La ruota
    • La gru
    • I saltelli

    ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE MUSICALE

    ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE MUSICALE

    Finalità

    La finalità di tale progetto è quella di sviluppare il più possibile la capacità uditiva del bambino che sappiamo essere strettamente connessa con lo sviluppo del linguaggio. Il meccanismo che aiuta ad assimilare le caratteristiche musicali è infatti lo stesso che viene utilizzato nell’acquisizione del linguaggio parlato. Spesso i bambini sono immersi in un continuo “sottofondo” di rumori e suoni (radio e televisioni accese di continuo e ad alto volume; elettrodomestici; adulti che parlano ad alta voce) e questo frastuono diseduca all’ascolto ed alla concentrazione. La quiete è quindi un dato fondamentale per valorizzare la parola ed il suono che vanno dunque dosati.


    Obiettivi

    Favorire la capacità riproduttiva della voce, del linguaggio parlato e cantato; sviluppare la capacità di osservazione, di ricerca, di concentrazione, di sperimentazione, di invenzione; sviluppare la capacità di saper ascoltare e quindi sapersi mettere in relazione con gli altri; favorire la capacità di apprezzare l’ascolto della musica, di capirla con intelligenza ed ascoltarla con un orecchio attento; promuovere uno sviluppo armonioso del bambino attraverso il gioco musicale con il quale si coordina l’ascolto, il vissuto emotivo ed il movimento corporeo.

     

    ATTIVITÀ PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

    ATTIVITÀ PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

    Lettura di un libro a cui si farà riferimento per vivere con il corpo linguaggi poetici e creare attività che portino alla costruzione di un libricino in cui il soggetto sarà l'albero. L'albero verrà quindi considerato come essere vivente, a cui dare occhi, sentimenti, stati d'animo per riflettere quelli di ciascun bambino.

     

    PROGETTO LINGUA INGLESE

    PROGETTO LINGUA INGLESE

    Un’insegnante madrelingua con la specializzazione nel metodo Montessori svolge attività ludiche, canore, di movimento per coinvolgere i bambini nell’ascolto, apprendimento, ripetizione di vocaboli e frasi inglesi.

    Finalità

    Familiarizzare con la lingua inglese e apprendere vocaboli semplici seguendo il percorso delle attività svolto in lingua italiana (colori, oggetti, frasi, figure geometriche, numeri, canzoni) e i verbi associati alle azioni compiute.

    Obiettivi

    L'obiettivo del progetto è quello di creare una relazione con la figura di riferimento madre lingua che trasmetta attraverso materiali di gioco, canzoni, immagini e utilizzo di oggetti parole in inglese, che legandosi ad un'esperienza piacevole permetta al bambino di esprimere a sua volta vocaboli in una nuova lingua.

    Materiali

    Immagini, video, canzoni, oggetti, lavori sulla carta, movimenti corporei per associare i verbi.

  • Docenti


    Isabella Pirrone

    Maestra

    Isabella Pirrone

    Maestra

    Laureata in Consulenza Pedagogica e Coordinamento degli interventi formativi. Educatrice per l'infanzia 0-3, corso di formazione presso il Centro Nascita Montessori. Diplomata in arteterapia.

     


    Valentina Tinelli

    Maestra

    Valentina Tinelli

    Maestra

    Dirigente di Comunità Infantili, lavora nel mondo dell’infanzia con un’esperienza ventennale come educatrice nella fascia zero-tre anni e come conduttrice e ideatrice di laboratori espressivi per ogni fascia d’età. Volontaria del Sorriso dopo la formazione in Clown Terapia.

GALLERY

    AIS Assisi International School

    Via Cristoforo Cecci 2C,
    06081 Santa Maria degli Angeli - Assisi (PG)
    Tel: +39 075 9471123 e +39 371 1337341
    E-mail: ais@fondazionepatriziopaoletti.org

    •  
    •  

    Vai al sito della Fondazione Patrizio Paoletti

    Contattaci per info e iscrizioni

    Copyright 2020 AIS Assisi Internationa School